• Stampa Dittico: 30 x 20 cm
  • Cornice: 50 x 40 cm
  • Autografata sul retro e Certificato di Autenticità
  • Stampa MUSEUM da esposizione in tiratura 1/1
COD: sku-5671_faFr Categoria: Tag: , , ,

Descrizione

La Patagonia è conosciuta anche per le sue immense praterie che permettono un allevamento “naturale” di bovini e ovini. Fortissima è la presenza di cavalli allo stato brado, specie nelle terre ai piedi delle Ande, sul confine cileno.
Nelle numerose fattorie (estancia) presenti in tutta la regione, è ancora d’uso la macellazione secondo gli antichi metodi dei nativi. Questa pratica prevede lo sgozzamento a lama dell’animale che viene quindi issato per le zampe posteriori in modo da far defluire il sangue per poi scuoiarlo.

Ricardo: nato in una famiglia di gaucho di origini Tehuelche, sin da bambino i suoi occhi sono rimasti ammaliati dalle sconfinate distese della Patagonia. Con il volto duro, comune agli abitanti del luogo fatto da rigidi e ventosi inverni e brevi estati, incarna il significato profondo del termine huacho che in lingua quechua significa “senza terra”. Salito sul dorso di un cavallo ancor prima di imparare a camminare, Ricardo – e prima di lui suo padre e suo nonno – è un selvaggio bianco che vive lontano dalla vita moderna. Ricardo ha 46 anni, vive alle pendici delle Ande, e non ha mai visto una grande città.

Dittico Museum originale dal progetto STORIE MINIME, 2013