“Il 25 maggio 2007, la Commissione per l’America Latina e Caraibi per la Difesa dei Diritti delle Donne (CLADEM) e l’Istituto di Genere, Diritto e Sviluppo (INSGENAR), hanno presentato un’interrogazione alla Commissione per i Diritti Umani delle Nazioni Unite.
In essa, è stato citato lo Stato dell’Argentina a nome di LNP, una giovane 15enne chaqueña di etnia Qom che aveva subito una violenza sessuale rimasta impunita.

La ragione principale verteva sulla mancata Giustizia, in quanto la ragazza non aveva ricevuto un’adeguata difesa, né un traduttore per testimoniare al processo. Inoltre, viene affermato che non è stata utilizzata alcuna diligenza nell’indagare il caso, e lo si studiò attraverso procedure che portarono alla ri-vittimizzazione della ragazza. Alla fine, la sentenza conteneva numerosi stereotipi discriminatori e si concluse lasciando senza colpa i tre uomini denunciati. “

“Chaco, a 7 anõs del caso LNP – Logros y obstáculos en materia de violencia contra las mujeres” – Susana Chiarotti – Viviana Della Siega ©2014